Il sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti per la propria funzionalità. Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie. Per saperne di più consulta la nostra Cookie Policy | Chiudi avviso

Homepage / Progetti europei / ProgettoDeas

Progetto DEAS

Data Economy Alps Strategy to stimulate participation competitiveness and new business in Alpine Space

Programma di riferimento

logo interreg

 

Programma di cooperazione: Alpine Space 2014/2020

Asse prioritario: 1 – Innovazione

Durata: Inizio 1 ottobre 2019 fine 30 giugno 2022

Valore complessivo del progetto: € 2.253.539,65, di cui finanziamento FESR € 1.915.508,70

Partenariato

  • Regione del Veneto (Italia) – Lead partner
  • Camera di Commercio di Treviso-Belluno
  • Bwcon GmbH (Germania)
  • Città di Costanza (Germania)
  • Città di Vercelli (Italia)
  • Consorzio per il Sistema Informativo (Italia)
  • Grand E-nov (Francia)
  • Steirische Wirtschaftsfoerderungsges.mbH (Austria)
  • Business Upper – Wirtschaftsagentur GmbH (Austria)
  • Parco Tecnologico Lubiana (Slovenia)
  • Città di Lubiana (Slovenia)
  • Lyon Urban Park (Francia)

Descrizione del progetto

DEAS ha come obiettivo quello di favorire la nascita e lo sviluppo  di aziende nell’arco alpino che forniscano servizi e prodotti innovativi nell'ambito della Data Economy  con impatto su tre settori: turismo, mobilità e ambiente.

Per l’area rappresentata dall’Ente camerale nel progetto, lo sviluppo di servizi/prodotti si concentrerà sui settori del turismo e dell'ambiente. Un'azione pilota generale sulla mobilità favorirà anche la nascita di aziende/start-up che - sfruttando open data forniranno a Comuni, aziende, cittadini, etc., servizi in tempo reale per gestire le problematiche connesse con la mobilità nell'area alpina.

Il progetto avrà questo sviluppo:

  1. definizione dei fabbisogni e delle esperienze in corso (prodotti e servizi necessari) nell'area alpina con riferimento alla mobilità, al turismo e all'ambiente
  2. definizione di un set di strumenti e di moduli formativi per aiutare enti pubblici, aziende e cittadini a cogliere l'importanza degli open data per fare nuova impresa e per valorizzare l'area alpina
  3. definizione di infrastrutture informatiche adeguate per fornire servizi/sviluppare app sui tre settori.

Documentazione

logo PDF Poster DEAS 

logo PDF DEAS Leaflet

Attività

DEAS study visits

Si sono svolte le seguenti study visit online per promuovere l’avvio di buone pratiche attraverso l’utilizzo di Open Data negli ambito prioritari DEAS – turismo/cultura, mobilità e ambiente:

  • 9 giugno 2021 – STUDY VISIT ON MOBILITY – Slovenia (City of Ljubljana and Technology Park Ljubljana) Program of the study visit

Opportunità e formazione

Appuntamenti per imparare a navigare e a far fruttare la nuova economia dei dati per rispondere alle esigenze del mercato sviluppando prodotti e servizi innovativi.

  • Workshop “Cosa sono gli Open data? Come le imprese generano valore attraverso lo sfruttamento del dato “aperto” – online 22/10/2021 e 29/10/2021 (ore 9.00/13.00). Scarica i programmi dei workshop.
  • Assistenza personalizzata 1:1. 
  • Hackathon – sfida per lo sviluppo di prodotti e servizi innovativi nell'ambito turistico online 1 e 2 dicembre 2021. Scarica la locandina.

Scopri i casi di successo

I casi di successo generati durante le azioni pilota DEAS svolte nelle singole aree progettuali sono state raccolte nella “Success cases brochure”.

Guarda i video di progetto

Newsletter

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Approfondimenti sul sito del progetto DEAS

NEWSLETTER

Vuoi conoscere le iniziative e gli eventi della Camera di Commercio?
Registrati gratuitamente al servizio La Camera Informa

Per informazioni:

Progetti territoriali, programmi comunitari, accordi di programma, valorizzazione del patrimonio turistico e culturale

Sede di Belluno
Piazza Santo Stefano, 15 - 32100 Belluno,
Tel. 0437 955140 -135 -165
e-mail: progetti.territoriali@tb.camcom.it
PEC: cciaa@pec.tb.camcom.it (riceve solo da altre PEC)

Orario
mattino: 9.00 - 12.30 dal lunedì al venerdì
Santo Patrono: 11 novembre

Capo Settore: Elena Zambelli